La tua pagina Facebook, una ricchezza da tenere aggiornata

[scopriamo perché una pagina ben gestita fa guadagnare di più]

Il problema principale che mi trovo a dover affrontare quando parlo di social media e social network con i miei clienti, è far capire loro che oggi non si possono più considerare come una cosa separata dalla vita reale, non si può pensare che stiano là, in un limbo, che ogni tanto si può chiamare in causa ed ogni tanto no.

Spesso per capire il marketing ed elaborare strategie di successo, è necessario osservare con obiettività il mondo in cui viviamo e partire da alcune valutazione sociologiche. Nulla di trascendentale, non ti spaventare, non andremo a scomodare filosofi ed umanisti, non è questo il mio obiettivo!

Basta rispondere ad alcune semplici domande: oggi, quando cerchiamo qualcosa, dove guardiamo? Quando vogliamo sapere cosa ne pensa la gente riguardo un argomento, dove cerchiamo? Se siamo contenti per qualcosa, o dispiaciuti per un’altra, dove ci sfoghiamo?

Non indagheremo le motivazioni, le evoluzioni tecnologiche o i cambiamenti della società, semplicemente prenderemo coscienza di un fatto: i social media ospitano la nostra giornata continuamente ed I SOCIAL NETWORK NON SONO CHE LA TRASPOSIZIONE AMPLIFICATA DEI LEGAMI CHE ABBIAMO NELLA VITA REALE.

Vuoi sapere perché ti ho fatto questa premessa un po’ diversa dal solito?

Perché oggi ti voglio parlare proprio dei Social Media, di Facebook nello specifico, e mostrarti che PRENDERTI CURA IN MANIERA ATTENTA, STUDIATA E METODICA, DELLA TUA FAN PAGE (la pagina che rappresenta il tuo hotel su Facebook, appunto) non è una perdita di tempo, ma TI FARÀ SEMPLICEMENTE GUADAGNARE DI PIÙ. Perché se la pagina è ben gestita, le attività di sponsorizzazione, le famose ADS di cui spesso mi hai sentito parlare, convertiranno molto di più!

Ma procediamo con ordine.

Innanzitutto ti chiedo uno sforzo: spogliati di tutte le opinioni e/o pregiudizi che hai su Facebook inteso come Social su cui condividere le cose private e dimentica l’utilizzo che fai del tuo profilo personale.
Questo perché utilizzare Facebook come leva strategica del proprio business è una cosa completamente diversa dal postare la foto del proprio gatto mentre guarda la tv.

“Ma quindi cosa ci scrivo sulla mia pagina Facebook?”

È questa, spesso, la prima domanda che mi sento fare

Per rispondere a questa domanda, ti basta pensare che la fanpage del tuo hotel è il tuo biglietto da visita: è l’immagine che decidi di trasmettere della struttura, della cucina, dell’animazione, del clima che si respira durante una vacanza.

Prova a pensare in termini tangibili e concreti: inviteresti mai un potenziale cliente ad entrare nel tuo hotel, se sai che il servizio di pulizia non è attivo da 15 giorni? Lo inviteresti a cena, se tutto quel che c’è in frigorifero non è che un po’ di lattuga ed una fettina di tacchino?

Io non credo, perché trasmetteresti un’idea sbagliata della tua struttura, di tutto il lavoro che ogni giorno tu ed il tuo staff fate per soddisfare le esigenze di ogni cliente e fare in modo che la vacanza sia per il loro un momento di gioia e spensieratezza.

Lo sapevi che il 42% delle esperienze condivise su Facebook riguarda il tema del viaggio e della vacanza, e che l’84% dei consumatori dichiara che le vacanze degli amici hanno influenzato la loro scelta di mete e luoghi per le vacanze?

Questo significa che se un utente di Facebook, che chiamiamo Pippo, è in vacanza nel tuo hotel, è quasi certo che lo scriverà sul suo profilo personale, ed è quasi certo che taggherà il tuo hotel nel suo post.

Gli amici di Pippo vedranno il suo aggiornamento, e molto probabilmente cliccherano sul tag per vedere la pagina dell’hotel in cui lui sta trascorrendo la vacanza.

Per loro corrisponde a quello che È il tuo hotel!

Quello che in quel momento vedono gli amici di Pippo su Facebook, per loro corrisponde a quello che È il tuo hotel! Stiamo parlando di tuoi potenziali clienti …

Se questi utenti che sei riuscito a portare sulla tua pagina a costo zero, senza alcuno sforzo, si trovano davanti ad una foto sgranata, o mossa, cosa possono pensare? Come minimo che non c’è cura nei dettagli in hotel come sulla pagina.
E se l’ultimo aggiornamento risale ad un anno fa, possono pensare che l’hotel sia vecchio, o peggio ancora in termini di vacanze, che non abbia nulla di interessante da offrire.

Come può la gente decidere di venire nel tuo hotel, se questo sui social sembra chiuso?

E tu qui so già cosa mi risponderai: “Eh ma tanto io ho il sito e faccio ADS a pagamento per prendere nuovi clienti!”

Indubbiamente le Facebook ADS sono uno strumento importantissimo e fondamentale all’interno di una social media strategy efficace, ma voglio mostrarti una cosa.

Questo è lo screenshot di Analytics di un hotel che ha attivato delle campagne ADS di clic al sito (lo scopo quindi era proprio di veicolare traffico sull’offerta all’interno del sito web), ma che non gestisce la sua pagina facebook (le foto non sono di buona qualità, gli aggiornamenti non sono costanti e l’ultimo risale ad un anno fa).

screen1

Alla voce “Tutti gli obiettivi” (che include e-commerce, quindi vendita diretta, e richiesta informazioni) vedi che le conversioni sono praticamente pari a 0?

Questo invece è lo stesso screenshot, ma di un nostro cliente che gestisce la propria pagina Facebook con aggiornamenti costanti, pertinenti e di buona qualità.

screen2_ok

Lo vedi che differenza?
Prendiamo in considerazione che non siano tutte vendite dirette, ma anche solo richieste informazioni, possiamo dire che il budget investito nell’attività di sponsorizzazione sia stato sicuramente più utile che nel primo caso, non credi? ( il budget investito per ogni singola campagna era lo stesso, n.d.r.)

Insomma, quello che ti sto dicendo è che se non inviteresti mai un potenziale cliente GRATIS quando sai che la tua struttura non è al top, ancora meno dovresti farlo PAGANDO.

È ovvio che un utente che vede la tua pubblicità su Facebook, è un utente che è avvezzo all’uso dei social e che quindi, oltre che al sito web, presterà attenzione anche alla tua Fan Page!

A supporto della mia tesi ti mostro anche un altro dato.

screen_4

Questo è lo screenshot di un altro nostro cliente che si riferisce alle entrate provenienti dai Social, da Facebook nello specifico.
Il dato di entrate che vedi è proveniente solamente dalla gestione organica, quindi l’AGGIORNAMENTO NORMALE DELLA PAGINA, non dalle campagne a pagamento, che comunque contribuiscono sempre in maniera fondamentale all’aumento della visibilità della pagina, non dimentichiamolo!

Capisci quindi che curare la tua presenza sul Social Media che conta più di un miliardo e mezzo di iscritti, non è solo importante, è FONDAMENTALE!

Per concludere, rispondendo alla tua domanda iniziale Ma quindi cosa ci scrivo sulla mia pagina Facebook?, ti lascio un breve elenco puntato con alcune dritte per gestire al meglio la tua pagina:

  • Ottimizza tutte le informazioni sulla tua struttura: mappa, contatti, orari, offerte.
  • Costruisci un piano editoriale che dia regolarità ai tuoi contenuti: decidi quando pubblicare i tuoi post e di cosa parleranno (immagini dell’hotel, eventi, cucina, aggiornamenti meteo…)
  • Conosci il tuo pubblico e coinvolgilo in conversazioni: rispondi ai commenti, sia positivi che negativi, fai domande e chiedi opinioni, anche per migliorare il servizio offerto.
  • Pubblica e programma post interessanti, pertinenti ed informativi.
  • Non essere troppo autoreferenziale ed autocelebrativo: tu racconta quello che fai, lascialo dire agli altri quanto si sta bene e quanto è bella la vacanza nel tuo hotel.
  • Cura la qualità delle immagini e dei video
  • Utilizza tutti gli strumenti che Facebook ti offre (per esempio foto, video, note, condivisioni e coupon)

… e infine (ahimè, l’ho dovuto aggiungere alla lista!)

  • Accertati che ciò che scrivi sia grammaticalmente corretto

Direi che ora non hai più scuse per non aggiornare la tua pagina Facebook, e se è vero che il tempo è denaro, quello investito per curare la tua fanpage è sicuramente ben speso!

Non esitare a lasciare il tuo commento, oppure per altri dubbi mi trovi anche qui!).

A presto, un saluto!
Riccardo

Commenti di Facebook

Condividi su:
Share On Facebook
Share On Twitter
Share On Google Plus
Share On Linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*