Nessuna Web Agency ti riempirà l’Hotel se…….

Oggi cerchiamo di fare chiarezza su un problema che le Web Agency preferiscono tenerti nascosto, cercando di colmare il vuoto di informazioni che spesso si crea tra Hotel/albergatore e Web Agency/Tecnici.

Vedremo perché questo rappresenta in alcuni casi un enorme limite per il raggiungimento dei tuoi obiettivi.

Non sempre, infatti, basta fare qualche azione di Web Marketing e spendere “x” mila euro per riempire il tuo hotel o per alzare il volume d’affari del tuo sito ufficiale o canale diretto.

Si vince solo collaborando

il risultato arriva dalla collaborazione HOTEL <——> WEB AGENCY

L’indagine di partenza
In fase di pianificazione del Marketing facciamo sempre un’indagine iniziale perché abbiamo bisogno di tutte le informazioni utili per seguire il nostro target specifico.

Proprio in questa fase molto spesso restiamo perplessi nel vedere che anche di fronte ad alcune tra le più semplici domande, gli albergatori NON DIMOSTRANO PER NIENTE DI AVERE LE IDEE CHIARE su quello che dovrebbe essere il loro business:

– Chi è il tuo cliente in target?
– Qual è la tua strategia commerciale?
– In relazione ai tuoi competitor diretti, hai un idea differenziante che possa aiutare l’utente a sceglierti?

Come vedi stiamo parlando di domande molto basilari, la cui risposta sarebbe già un ottimo inizio per non finire sempre e comunque a battagliare o prendere il cliente solo perché hai il prezzo più basso. Questa infatti non è una strategia vincente nel lungo termine, ma credo tu lo sappia già, mentre avere un’IDEA DIFFERENZIANTE è più facile forse a dirsi che a farsi, non lo mettiamo in dubbio, ma potrebbe essere quella leva che ti aiuta e sopratutto aiuterebbe clienti in target a scegliere tra una selva di hotel con medesimi servizi e caratteristiche (“Scelgo questo hotel perché mi offre questo servizio che gli altri hotel non mi offrono”).

Come ben sai in molte zone turistiche la domanda non è più quella di un tempo e l’OFFERTA INVECE È TANTISSIMA. Proprio per questo motivo sarebbe una cosa saggia avere un ORIENTAMENTO AI TUOI COMPETITOR DIRETTI, sarebbe ottimale per te cercare di capire nel dettaglio cosa offrono loro e trovare in tutti i modi una leva che “schiaccia” la tua concorrenza, e che possibilmente NON SIA IL PREZZO!

Difficile, vero!!! Ma non impossibile, alcuni dei nostri clienti hanno lavorato proprio su questo aspetto con ottimi risultati perché i potenziali clienti, gli utenti, selezionano comparando (in genere tutti noi scegliamo i prodotti dopo averli comparati).

Sulla tematica del differenziarsi dedicheremo un articolo prossimamente, per cui stai in campana! 🙂

Attento alle frasi killer!

Ecco le frasi che non vorrei sentirti mai dire

Durante l’indagine di partenza che facciamo per pianificare il piano Marketing a volte sentiamo alcune famosi frasi “killer” (e, detto tra noi, in questo caso fare capire le cose equivale a scalare il K2):

– “A noi basta riempire, va bene chiunque”
– “Ah no, noi facciamo quello che fanno gli altri, ma si spende meno”
– “Ho sempre fatto quelle pubblicità in quei portali e ho sempre lavorato bene”
– “Non voglio il Booking Engine, perché dopo il cliente può comprare, io voglio che mi telefonano”
– “Tripadvisor non lo curo perché sono scorretti e poi fanno le recensioni false”

Sei anche tu uno di questi? Mi auguro di no per te!

Ho voluto esagerare (in parte) scherzandoci un po’ su e sdrammatizzando (ovvio che se non vuoi un Booking Engine puoi avere i tuoi validi motivi e forse per alcune zone turistiche in Italia posso anche capirlo), ma in molti casi stiamo parlando di una piccola parte di hotel che non sono ancora riusciti ad allinearsi con il resto del pianeta, per questa minoranza sarebbe importante un radicale cambio di mentalità.

L’importanza del “durante”: non si finisce mai di comunicare
Dopo l’indagine di partenza, resta comunque FONDAMENTALE il costante aggiornamento delle informazioni: più scambio di informazioni c’è e più alta è la probabilità di raggiungere gli obiettivi prefissati, non bastano quindi le informazioni iniziali per pianificare le attività assegnando di conseguenza i giusti strumenti, ma serve anche “IL DURANTE”.

Per farti capire meglio ti cito un piccolo esempio:

fino a qualche giorno fa avevamo due campagne Pay Per Click in AdWords attive per un nostro cliente che promuoveva un evento fieristico. La campagna di per sé è andata molto bene solo che il cliente – che per molti giorni avevamo cercato per riscontri, senza fortuna – si era SEMPLICEMENTE dimenticato di avvisarci che tutte le camere per quel periodo erano state già vendute. Male, malissimo! Le campagne hanno continuato ad essere visibili, per colpa di questa mancanza di informazioni.

Tutto parte da te
Per quanto sia “brava”, la Web Agency non conoscerà mai come te tutti gli aspetti del tuo hotel, per questo il primo Marketer devi essere tu, forse stai pensando “No, io faccio l’albergatore” certamente, chiaro, ma ricordati che il tuo mercato lo devi conoscere bene prima tu, la tua idea differenziante rispetto ai tuoi competitor diretti la devi trasferire tu al tuo PARTNER WEB, che a sua volta oltre a darti i giusti consigli avrà il compito di scegliere i giusti strumenti da utilizzare per raggiungerli.

Vietato assentarsi

il primo marketer devi essere tu, nessuno conosce il tuo hotel meglio di te!

Quando parliamo di vuoto di informazioni tra le parti, non possiamo esimerci dal tirare le orecchie anche a molte Web Agency, perché spesso parlando con potenziali clienti HOTEL notiamo che la situazione in cui insistono è assurda se non paradossale: troppe volte vediamo che la Web Agency di turno non ha educato il cliente a leggere i dati in maniera trasparente, altre volte invece vediamo che Google Analytics (cioè il termometro delle performance del tuo sito) è configurato talmente male che sarebbe uguale non averlo, insomma la lista sarebbe molto lunga ma non voglio ora annoiarti.

Ti basti sapere che se stai lottando per evolverti per non dire più quelle frasi “killer”, se vuoi avere un marketing trasparente e misurato in ogni suo aspetto, se vuoi un partner che faccia I TUOI INTERESSI SENZA DARTI SEMPRE RAGIONE perché pensa che “il cliente ha sempre ragione”, se hai iniziato a chiederti “come faccio ad attirare un flusso costante di potenziali clienti verso la mia struttura”, allora stai già iniziando un processo di miglioramento, è una buona notizia!

Siamo riusciti nel tempo ad aiutare centinaia di hotel e siamo convinti che anche tu una volta intrapreso questo percorso non vorrai più tornare indietro, ne sono sicuro!

Ti aspetto, ma nel frattempo rifletti.
Riccardo

Commenti di Facebook

Condividi su:
Share On Facebook
Share On Twitter
Share On Google Plus
Share On Linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*