Disintermediazione. Che cos’è e come farla

h3 Anche nel mondo del web vale quello che vale più generalmente: quando possibile è meglio abbassare l’intermediato. Questo diventa ancora più vero se per esempio gestite un hotel e vi capita di dover pagare diverse commissioni ai portali di prenotazioni (OTA) come Booking.com, Venere, Expedia, eccetera.

La domanda che vi può nascere è: ma come faccio a vendere le mie camere direttamente? Serve disintermediare e vi può consolare sapere che ci sono diversi modi per farlo.

Come disintermediare le prenotazioni

Ci sono varie strategie che si possono adottare, anche tutte insieme. Ecco di seguito alcuni spunti:

• Booking Engine

Sembrerà forse superfluo ribadirlo, ma il primo modo per far sì che qualcuno possa prenotare direttamente dal sito, è avere anzitutto il booking engine! Per booking engine intendiamo il motore delle prenotazioni, ossia quel software collegato al gestionale del vostro hotel che offre all’utente la possibilità di selezionare data arrivo, data partenza, numero ospiti, numero camere, eventuali condizioni e verificare la possibilità o prenotare e pagarvi direttamente la camera!

bookingonline

• Benefit esclusivi

Non credete che sia giusto premiare chi vi premia? Se qualcuno sceglie di prenotare direttamente dal sito, probabilmente si merita un regalo, che per altro vi può costare molto meno di quanto vi costerebbe la commissione al portale. Per questo offrite dei benefit esclusivi solo per chi prenota dal sito, si tratta di un doveroso omaggio che può aiutare a disintermediare!

buoni-motivi

• Codice Promo

Con il vostro utente potete istituire una specie di patto: loro danno qualcosa a voi, e voi qualcosa a loro. Come ricompensa di alcune azioni dell’utente (like alla pagina Facebook, iscrizione alla Newsletter, eccetera), potete fornire un apposito codice promo da usare direttamente nel vostro booking engine in fase di prenotazione. In questo modo avrete mostrato all’utente quanto è facile usare direttamente il booking engine, avrete ottenuto un nuovo contatto e soprattutto avrete disintermediato!

promo

• Campagne PPC Brand Name

Essere i primi può portare buoni frutti, specialmente sui motori di ricerca. Perché lasciate per esempio che booking.com compaia per primo a chi sta cercando proprio il vostro hotel? Avete capito benissimo: qualcuno vi conosce, vuole venire da voi, vi cerca sui motori e … vede per primo booking.com. Molto meglio fare una campagna PPC sulle chiavi “brand name”, ossia parole che contengono il vostro nome, ed essere certi di essere i primi!

ppc-brand Come vedete, l’Hotel Bologna Airport si assicura di comparire per primo, rispetto a Booking.com, a chi lo cerca sui motori. Inoltre crea il giusto annuncio, compilando adeguatamente i campi della descrizione e dei callout (parlando del codice promo, dei 3 regali esclusivi e delle tipologie di soggiorno possibili). Avete visto? Codice promo e regali esclusivi, tutto torna, i modi per disintermediare si possono usare anche tutti insieme.

• Pacchetti ad hoc sul booking engine

Per farvi scegliere potete usare una vostra caratteristica: l’essere speciali. Esatto, voi siete speciali perché potete fare una cosa che i portali non possono: creare dei pacchetti ad hoc sul vostro booking online. Create un insieme di servizi che offrite agli utenti ed un particolare prezzo per un determinato periodo, lo comunicate sul sito e collegate questo pacchetto al vostro booking online ed il gioco è fatto: si tratta di un’offerta che l’utente trova solo da voi, non ha modo di usufruirne se non prenotando direttamente dal vostro booking online.

pacchetti

• DEM

Caro amico ti scrivo: comunicate direttamente con i vostri clienti, influenzateli, orientateli. Il Direct Email Marketing, mira proprio a questo. Quando avete magari un periodo in cui faticate ad alzare l’occupazione, presentate una proposta interessante, spiegate cosa possono fare e vedere gli utenti in vacanza da voi e scrivetegli. Se avrete costanza nessuno potrà restare impassibile … e siccome sei molto lontano, più forte ti scriverò.

capodanno

• Campagne di remarketing

Un utente che già vi conosce può essere più orientato a prenotare da voi, per cui perché non organizzare delle opportune campagne di remarketing? Le campagne di remarketing, che possono essere anche altamente profilate, vi permettono di scegliere, tra gli utenti che hanno già visitato il vostro sito, degli appositi banner pubblicitari che li guidano sui vostri contenuti. Si tratta di una specie di follow up che molto spesso può convincere gli ultimi indecisi.

remarketing

Come vedete sono tanti i modi che avete per aumentare le prenotazioni dirette dal vostro sito, usateli con giudizio, poiché sono tante frecce al vostro arco per colpire al cuore l’interesse e le motivazioni degli utenti.

Commenti di Facebook

Condividi su:
Share On Facebook
Share On Twitter
Share On Google Plus
Share On Linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*