Pubblicità su Facebook: cosa sono e come funzionano le ads

fb-ads

I Social Network rappresentano per gli Hotel un’arma imprescindibile in un Progetto Web strategico e proiettato al futuro.

Naturalmente, uno degli argomenti di maggiore interesse è il modo in cui i Social Network possono essere utilizzati per la promozione degli Hotel.

– Facebook è uno strumento adatto per le aziende?

Facebook si sta concentrando con più attenzione nei confronti degli aspetti che possono interessare i brand, a partire dalle creazione di pagine aziendali, con le quali un Hotel può rivolgersi direttamente ai propri clienti, fino alle Facebook ADS, ovvero le pubblicità a pagamento che si possono fare all’interno del primo Social Network per numero di iscritti al mondo (oltre 1 miliardo di utenti).

In questo modo è diventata chiara la volontà di Facebook di rendere sempre più efficienti i mezzi per proporre pubblicità mirate verso quelle persone potenzialmente interessate alla propria azienda, con lo scopo di alternare intrattenimento e conversazioni alle informazioni e ai messaggi commerciali.

– Conviene fare pubblicità sui Social Network?

Proprio in questo senso, il potenziamento delle pubblicità – le Facebook Ads – è la conferma di quanto esse rappresentino una grande opportunità per gli Hotel. Esse permettono infatti di raggiungere un pubblico mirato (nell’esempio 53.956 persone), ad un prezzo contenuto (€ 122,08), creando interazioni dirette (3.022 clic) ad un costo per clic decisamente conveniente (€ 0,04).

statistiche

Basta solo pensare che dal 2012 al 2013, in rapporto a questo trend, le quote di mercato per le pubblicità online su mobile sono passate dal 5,35 % al 15,80%, un dato molto interessante se si pensa che Google ha avuto un aumento di solo un punto (53,17%, fonte eMarketer).

In totale, nel 2014 Facebook detiene il 9% del mercato pubblicitario online (nel 2012 era 5,9%), contro il 42,3% di Google (fonte: marketingland). Un dato che conferma come il mercato stia diventando maturo anche per le pubblicità sui Social Network, specie se pensiamo che nel prossimo periodo su Facebook verranno introdotti anche gli spot video in stile televisivo e altre funzionalità più specifiche, funzionali a raggiungere target sempre più mirati.

– Cosa hanno le pubblicità di Facebook di diverso rispetto al PPC di Google?

Innanzitutto è differente il concetto che sta alla base del meccanismo pubblicitario.
Nel PPC di Google, l’utente inserisce una parola chiave e, in base alla ricerca, Google suggerisce alcuni annunci che risponderanno alla specifica esigenza dell’utente.
Al contrario, su Facebook l’utente non rende palese il suo bisogno, ma è proprio l’inserzionista che si rivolge direttamente a un pubblico mirato (selezionato per località, interessi, fasce d’età etc.) per proporre un brand, un servizio o un prodotto.

Per parafrasare Steve Jobs, il consumatore non sa ciò che vuole fin quando non gli viene proposto qualcosa di originale che risponda alle sue attitudini.

Vuoi sapere come fare per realizzare una campagna Facebook di successo?
La settimana prossima pubblicheremo la seconda parte dell’articolo! Aggiungi il blog tra i tuoi preferiti o metti mi piace alla nostra pagina Facebook!

Commenti di Facebook

Condividi su:
Share On Facebook
Share On Twitter
Share On Google Plus
Share On Linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*