Il tuo sito ufficiale? Fallo giudicare da Google

[scopri come vincere le Olimpiadi del marketing grazie al tuo sito centometrista]

Già dai suoi esordi, Internet si è subito mostrato come il regno della VELOCITÀ.

Si poteva finalmente accedere alle informazioni in tempo reale (o quasi: ricordiamo che l’ADSL è stata un’introduzione tutto sommato recente).

Non sembrava vero: al posto di salire in soffitta a rovistare tra gli scatoloni, cercando la vecchia enciclopedia regalata dalla zia Rosina, si poteva chiedere a Google o ai suoi primi antenati, gli altri primordiali motori di ricerca come Yahoo, confidando di trovare risposta “quasi” subito.

Ecco, sostanzialmente, tutto quel che si è fatto dopo, da quando è nato Internet a oggi, è stato togliere quel “quasi” e lasciare solo il SUBITO.

L’avvento degli smartphone ha poi definitivamente chiuso il discorso, sancendo l’assoluto dominio della VELOCITÀ.

Per tanti anni lo si preannunciava, ma da ottobre 2016 è diventato ufficiale: per la prima volta nella storia di Internet, il traffico dai telefonini e dispostivi mobili ha superato quello dei vecchi computer desktop (fissi):

Ovviamente GOOGLE ERA GIÀ PRONTO DA TEMPO (del resto per diversi anni aveva ammonito e messo in guardia sul prossimo trionfo del mondo mobile) e non ha fatto tardare una sua comunicazione ufficiale sulle novità introdotte nel suo algoritmo (l’insieme dei parametri con cui posiziona il sito nei risultati di ricerca),  che per prima cosa ora tiene conto dell’ottimizzazione del sito per i DISPOSITIVI MOBILI.

Per saperne di più puoi leggere direttamente l’articolo: Mobile-first Indexing, (4 novembre 2016)

Da quello che spiega Google in questo sito, capiamo anche che:

  • Se hai il sito responsive con ottimi parametri di velocità, sei già pronto alla rivoluzione e sei capace di cambiare insieme al mondo, che è passato definitivamente al modello mobile
  • Se hai un sito con diverse versioni per computer desktop e contenuti ridotti o scarni per la versione mobile, forse non subirai da subito l’effetto penalizzante della nuova indicizzazione ma devi muoverti immediatamente per sistemare e aggiornare il sito, passando ad una versione responsive che abbia gli stessi contenuti tra i vari formati, mobile -> tablet -> desktop
  • Se hai solo un sito desktop, purtroppo non ci sono buone notizie per te: mi spiace dirtelo ma in questo momento è come se tu avessi la serranda chiusa e volessi vedere nuovi clienti arrivare. Se ti interessa evitare di perdere potenziali clienti, è ora di fare qualcosa, magari un nuovo sito!

Nessuno ti può giudicare … ma Google sì!

Per permettere a chiunque di capire GRATUITAMENTE lo stato di salute del proprio sito, Google ha anche creato uno strumento apposito, che trovi qui: https://testmysite.withgoogle.com/intl/it-it.

Questo strumento, oltre a fare il test del tuo sito, ti dice altre cose molto importanti, ottenute dall’analisi delle incredibili quantità di informazioni che Google ha a disposizione:

  • Gli utenti sono 5 volte più propensi ad abbandonare subito un sito non ottimizzato per i dispositivi mobili
  • Circa la metà di tutti i visitatori abbandona il sito per dispositivi mobili, se le pagine non vengono caricate ENTRO 3 SECONDI!
    Hai capito bene: se il tuo sito impiega più di 3 secondi a caricarsi completamente, PERDI METÀ DEGLI ACCESSI che arrivano dagli smartphone e tablet.
  • Al momento resta comunque importante anche la velocità su desktop, visto che quasi la metà dei visitatori arriva ancora da lì

Per questo, se non sei già a posto, è ora di farlo, e farlo VELOCEMENTE. Perché la velocità non è più una semplice virtù, ma una reale e concreta NECESSITÀ.

Nell’ottica di avere un sito efficace, con ottimi parametri in termini di velocità, ottimizzazione mobile, desktop ed esperienza utente, permettimi di PRESENTARTI CON ORGOGLIO il nostro risultato più recente, frutto di  tanto studio e applicazione nel campo dei PROGETTI WEB PER HOTEL.

Pochi giorni fa abbiamo infatti pubblicato il nuovo sito dell’Hotel Gianna di Madonna di Campiglio, che sulla pista d’atletica di Google ha stabilito un vero e proprio record da centometrista, una prestazione alla Usain Bolt:

Perfetta ottimizzazione e velocità per i dispositivi mobili, senza per questo perdere quella per i siti desktop.

Si tratta del punto di “ARRIVO” ideale per il tuo marketing, un aspetto di vitale importanza.

Se anche tu vuoi correre sulla pista d’atletica più importante del WEB e arrivare primo all’appuntamento con i tuoi potenziali clienti, questo è il momento buono.

Contattami senza problemi se ti restano domande specifiche o per conoscere meglio la nostra filosofia di studio e lavoro.

Buono sprint,
Riccardo

Commenti di Facebook

Condividi su:
Share On Facebook
Share On Twitter
Share On Google Plus
Share On Linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*