Perché un hotel deve usare Pinterest?

Sicuramente avrai sentito già parlare di Pinterest. Si tratta di un social network basato tutto sulle immagini e che sta riscontrando particolare successo.

In questo articolo parleremo di come utilizzare Pinterest e ti daremo qualche consiglio su come gestire il proprio profilo.

Alcuni dati

Pinterest è stato lanciato a marzo 2010 e ad oggi conta 70 milioni di utenti iscritti. Gli Stati Uniti sono quelli che occupano la fetta maggiore di utenti (circa l’80%). Le pageview mensili toccano quota 2,5 milioni e gli utenti in media navigano tra le board per ben oltre 15 minuti! Ogni minuto che passa Pinterest attrae 1.090 visitatori con un incremento del traffico a livello mondiale del 125% rispetto al 2012.

Può essere definito il social “rosa” perché più dell’80% degli utenti sono donne. Questo è un dato interessante per delle strategie di comunicazione legate al brand. Considera che su Facebook e su Twitter la divisione tra genere maschile e femminile non è poi così rilevante. La fascia di età più presente su Pinterest, quella che va dai 35 ai 54 anni, si conferma essere la stessa di Facebook e Twitter.

Questi sono alcuni dati che servono soltanto a capire come sfruttare al meglio questo strumento. In realtà poi ciò su cui dovrai porre l’attenzione saranno i tuoi di dati per capire come muoversi e se si stanno svolgendo le attività giuste.

Come usare Pinterest?

Abbiamo pensato di creare una lista dei 10 consigli per gestire al meglio un profilo su Pinterest. Segui i nostri passaggi per iniziare a promuoverti anche su questo nuovo social network.

1. Usa il profilo business

La piattaforma ti offre la possibilità di creare una pagina per aziende, come succede con Facebook e le pagine fan. Utilizzando un profilo aziendale potrai accedere ad alcuni particolari servizi, come le statistiche e i widget ufficiali da implementare nel sito web aziendale.

Se ancora non hai un profilo business puoi cliccare su “Join as a business” e crearne uno da zero. Se, invece, hai già creato un profilo di tipo personale e vuoi trasformarlo in un profilo aziendale dovrai cliccare su “Convert”.

2. Imposta il profilo

Il passo successivo è di impostare la scheda profilo. Si dovrà indicare il nome dell’attività, scegliere un’immagine profilo che ci rappresenti (meglio se la stessa utilizzata in altri social) e scegliere la url collegata al profilo. A seguire si inserirà una breve descrizione dell’azienda e la località.

Un passaggio molto importante è la verifica del sito web. Se non gestite autonomamente il sito, per questo passaggio dovrete farvi aiutare dal vostro webmaster.

3. Utilizza analytics

Per le aziende Pinterest rende disponibile anche il monitoraggio dei dati attraverso le statistiche di connessione al profilo.

Controllando questi dati sarà possibile conoscere i dati di traffico provenienti dal sito, i dati dei pin in ordine cronologico, in base ai repin ottenuti oppure in base ai clic ricevuti dall’immagine.

4. Organizza le board

Le board potrebbero essere definite come delle lavagne su cui si vanno ad appuntare (dall’inglese to pin) i contenuti. Organizzare le board rende più facile la navigazione da parte dell’utente e influisce sui clic che riceveranno le board stesse.

Ricordati che per ogni board si può impostare un’immagine in evidenza. È bene scegliere un’immagine che indichi a colpo d’occhio il contenuto che si trova in quella board.

5. Promuovi il tuo territorio

Un hotel è situato in un territorio di cui è parte. Promuovere il territorio vuol dire promuovere le peculiarità del territorio stesso, che difficilmente un turista può trovare in un’altra zona. Quindi prova a mettere in risalto attraverso le immagini cosa può offrire il tuo territorio: cucina, arte, storia, tradizioni, natura, eventi e tanto altro.

Da poco Pinterest ha introdotto una nuova funzione: la mappa. Quando si crea una board è possibile aggiungere una mappa. La funzione è collegata ai luoghi di Foursquare e permette di aggiungere un luogo inserendo una nostra immagine o a scelta un’immagine tra quelle pubblicate su Foursquare.

6. Fai conoscere il tuo profilo

Se già hai dei profili su altri social network, invita i tuoi utenti a seguirti anche su Pinterest. Tra fan e follower potrebbe esserci qualcuno che utilizza volentieri Pinterest e che potrebbe seguirti anche lì.

Ricordati inoltre di inserire un widget sul tuo sito web, in modo tale che ogni utente possa diventare tuo follower su Pinterest e rimanere in contatto con te anche dopo la sua visita.

7. Interagisci

Essere presenti sui social network vuol dire interagire con altri profili relativamente a precisi interessi. Non limitarti a pubblicare immagini e ad aggiornare le tue board, ma naviga anche tu e trova altre immagini, segui profili che possono interessare la tua attività, pinna e repinna!

8. Usa gli strumenti giusti

In questa sezione troverai gli strumenti ufficiali di Pinterest. In particolare potrai creare il tuo widget personalizzato da inserire nel tuo sito web o nel tuo blog e potrai inserire il “Pin it button” sulle immagini. Quest’ultimo permette ai tuoi utenti di pinnare in automatico le foto pubblicate sui tuoi siti, senza dover fare copia e incolla del link.

9. Be creative!

L’originalità paga sempre soprattutto nella comunicazione. Quindi dai spazio alla creatività e racconta te e la tua azienda attraverso le immagini.

10. Aggiornati!

Pinterest, come tutti i social network, è sempre in costante aggiornamento, quindi informati sempre sulle novità e su come sfruttare al meglio questo canale di comunicazione.

Commenti di Facebook

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*